LA PALESTRA

Grazie alle nostre apparecchiature (Air Machine), tutte collegate a computer tramite software specifico, siamo in grado di organizzare un Programma Fisico Specifico per tutte le esigenze di allenamento, di potenziamento muscolare e per tutte le patologie che richiedono un protocollo riabilitativo.Le macchine sono dotate di chiavetta con personalizzazione del programma che consente di verificare i progressi ottenuti giorno dopo giorno.

Le fasi di allenamento vengono eseguite sotto la costante supervisione dei nostri fisioterapisti.

CORSI

La parola Tai Chi Chuan è composta di tre ideogrammi: Tai significa alto, massimo, estremo. Chisignifica sommità, la trave più alta, polo. Chuan si traduce con metodo marziale. Il Tai Chi Chuan può essere praticato da tutti e a tutte le età come ginnastica dolce che rilassa e tonifica il corpo e calma la mente. Le tecniche di rilassamento e di respirazione eseguite durante la concatenazione dei movimenti consentono lo svilupparsi della forza interiore, chiamata “Chi”, che i maestri contrappongono alla forza muscolare, considerata nettamente inferiore e limitata.

Ciò non significa che i muscoli non servano, ma si tratta di diventare “fuori morbidi come il cotone, dentro duri come l’acciaio”. Per questo il Tai Chi Chuan è un metodo di trasformazione. Il Tai Chi Chuan si pratica , perché per conoscere se stessi è necessario conoscere, sentire, ascoltare anche gli altri, gestendo e lasciando passare l’aggressività che spesso disconosciamo e che continuamente ci coinvolge e ci danneggia. Ritrovare il piacere di un gesto naturale, come quello dei bambini, un gesto dell’essere… in un mondo dove rispetto al corpo (e non solo) regna sovrana la confusione tra l’essere e l’avere.

Il ritmo uguale e l’estrema lentezza con cui sono ripetuti i movimenti elastici e leggeri, portano coloro che stanno praticando a uno stato di meditazione. 

L’osservatore occidentale che assiste allo svolgimento del Tai Chi Chuan, stenta a credere che si tratti di un’arte marziale. Reazione non dissimile da quella dei giovani cinesi, i quali preferiscono dedicarsi a sport più combattivi o aggressivi.

Esistono leggi che regolano il corpo e leggi che regolano la mente: la mente saggia (Yi) e quella funzionale (Xi). Vi è progresso reale solo tenendo conto di tutti gli aspetti che compongono la vita umana. La meta ultima di ogni ricerca è essere veramente se stessi. Essere veramente se stessi è essere lo spirito universale: amare se stessi e tutte le cose. Amare è lasciar crescere e lasciar che le cose avvengano. Praticando il Tai Chi Chuan ognuno può scoprire la propria natura essenziale attraverso l’armonizzazione di corpo-mente-cuore. Quando si perviene a questo livello, il Tai Chi Chuan si eleva a via di realizzazione spirituale pur mantenendo all’esterno l’aspetto d’arte marziale. Il Tai Chi Chuan non è sport da combattimento, è amore per la bellezza interiore: insegna a vincere senza combattere, a cedere senza subire, lasciando passare l’aggressività che troppo spesso fingiamo di non avere.

Metodo Pilates è un sistema di allenamento sviluppato all’inizio del ‘900 da Joseph Pilates e che trae ispirazione da antiche discipline orientali quali Yoga e Do In.

Pilates ha chiamato il suo metodo Contrology, con riferimento al modo in cui il metodo incoraggia l’uso della mente per controllare i muscoli. È un programma di esercizi che si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Il metodo è indicato anche nel campo della rieducazione posturale. In particolare, gli esercizi di Pilates fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell’allineamento della colonna vertebrale rinforzando i muscoli del piano profondo del tronco, molto importanti per aiutare ad alleviare e prevenire mal di schiena. Con questo metodo di allenamento non si rinforzano solo gli addominali ma si rinforzano anche le fasce muscolari più profonde vicino alla colonna e intorno alle pelvi. Il punto cardine del metodo è la tonificazione e il rinforzo del Power House, cioè tutti i muscoli connessi al tronco: l’addome, i glutei, gli adduttori e la zona lombare. Gli esercizi che si eseguono sul tappetino devono essere fluidi e perfettamente eseguiti, devono inoltre essere abbinati ad una corretta respirazione.

I principi basilari del Pilates che sono sei:
  1. la Respirazione sempre ben controllata e guidata dall’aiuto dell’insegnante come nella pratica dello Yoga (nello specifico nel Pilates si inspira nel cominciare l’esercizio e nel momento dello sforzo maggiore si espira, a differenza dello Yoga, si inspira con il naso e si espira sia con il naso che con la bocca e per ogni esercizio vi è un preciso ritmo);
  2. il Baricentro, sinonimo di Power House, visto come centro di forza e di controllo di tutto il corpo;
  3. la Precisione, ogni movimento deve avvicinarsi alla perfezione, un lavoro a circuito chiuso dove l’insegnante deve avere continui feedback dall’allievo;
  4. la Concentrazione, massima attenzione e concentrazione in ogni esercizio, la mente deve essere il supervisore per ogni singola parte del corpo;
  5. il Controllo, controllo su ogni parte del corpo, non si devono effettuare movimenti sconsiderati e trascurati;
  6. la Fluidità, questo principio è la sintesi di tutti i concetti precedenti.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTACI

DOVE SIAMO

Via Nazionale 320/B Rometta (Me)

SERVIZIO CLIENTI

090337230 / 3477243667

SCRIVICI A

studiomangraviti@gmail.com

DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ

Orari: 8:30-12.30 e 15.30-19.30

Torna su